SOCIETÀ

ROMA: A trenta’anni dal martirio ricordiamo beati francescani polacchi – missionari Michał Tomaszek e Zbigniew Strzałkowski (OFMConv)

0
Michał Tomaszek e Zbigniew Strzałkowski OFMConv (Wikipedia)

30 anni fa, il 9 agosto 1991 a Pariacoto, in Perù, venivano rapiti e uccisi dall’organizzazione Sendero Luminoso i missionari polacchi Michał Tomaszek e Zbigniew Strzałkowski, frati minori conventuali (OFMConv). Avevano 31 e 33 anni. Le loro reliquie sono custodite nella Basilica di San Bartolomeo all’Isola Tiberina a Roma – Santuario dei Nuovi Martiri del XX i XXI sec. voluto da Giovanni Paolo II.

Santuario dei Nuovi Martiri all’Isola Tiberina a Roma – Cappella dei Nuovi Martiri delle Americhe (www.sanbartolomeo.org)

Sull’altare della Cappella dei Martiri delle Americhe, sono state esposte le reliquie dei Beati Martiri: sandalo, calice e ampolla con terra.

Le reliquie di M. Tomaszek e Z. Strzałkowski (www.sanbartolomeo.org)

I Beati martiri di Pariacoto, Michał Tomaszek e Zbigniew Strzałkowski, missionari francescani (OFMConv) polacchi, hanno servito con amore Dio e la gente fino a donare la vita. Dopo appena due anni della loro presenza tra la gente di Pariacoto, nelle Ande peruviane, il 9 agosto 1991 nella località Pueblo Viejo di Pariacoto, furono fucilati dai terroristi di “Sendero Luminoso”. Uccisi perchè accusati di  ingannare il popolo distribuendo alimenti della Caritas, che è imperialismo; recitando il  rosario,  particando il culto dei Santi, la Messa e la lettura della Bibbia. Così predicano la pace e addormentano la gente”, sulla base del concetto che la religione è l’oppio dei popoli.

Il loro martirio è avvenuto esattamente a 50 anni dal martirio di San Massimiliano Kolbe. Sepolti nella chiesa di Pariacoto, furono proclamati beati il 5 dicembre 2015 a Chimbote, in Perù.

Michał Tomaszek, nato il 23 settembre 1960 a Łękawica presso Żywiec (Polonia), ha frequentato fin dalla più tenera età il santuario mariano di Rychwałd, dove ha conosciuto i frati francescani. Terminato il Seminario Minore dei Francescani a Legnica, nel 1980 è entrato in noviziato. Nel periodo di studi nel Seminario Maggiore a Cracovia è stato catechista dei ragazzi portatori di handicap. Ordinato sacerdote il 23 maggio 1987, ha servito per due anni nella parrocchia a Pieńsk, presso Zgorzelec. Nel luglio 1989 è partito come missionario per il Perù. Uomo di fede profonda, semplice, immerso nella preghiera e molto devoto alla Vergine Maria, aveva un dono particolare per evangelizzare giovani e bambini: li raggiungeva soprattutto attraverso la musica e il canto.

Zbigniew Strzałkowski, nato il 3 luglio 1958 a Tarnów (Polonia), abitava con i suoi genitori nel vicino villaggio di Zawada. Terminata la scuola elementare, ha frequentato l’istituto tecnico e, in seguito, ha lavorato per un anno come tecnico meccanico. Nel 1979 è entrato nel noviziato francescano. Durante gli studi nel Seminario Maggiore a Cracovia ha collaborato attivamente a creare il Movimento Ecologico di San Francesco d’Assisi (REFA). Ordinato sacerdote il 7 giugno 1986, è stato per due anni educatore dei giovani e vicerettore del Seminario Minore dei Francescani a Legnica. Il 30 novembre 1988 è partito per la missione in Perù. Era un uomo forte, coraggioso e attento agli infermi. Il suo grande desiderio di servire gli altri derivava da una fede profonda e dalla sua aspirazione ad imitare l’esempio di San Massimiliano Kolbe. Uomo laborioso, univa il talento organizzativo a un grande senso di responsabilità. Amava il creato sull’esempio di San Francesco d’Assisi.

Fonte: www.sanbartolomeo.org

Redazione
Siamo polacchi ma da tantissimi anni viviamo in Italia. Ci unisce la passione per la storia.

    KRYSTYNA DĄBROWSKA I WIKTOR MAZUROWSKI – TWORZYLI W RZYMIE, ZGINĘLI W POWSTANIU WARSZAWSKIM

    Precedente articolo

    IL NUOVO LIBRO DA NON PERDERE: Il matrimonio di Giacomo III Stuart e Maria Clementina Sobieska

    Prossimo articolo

    Potrebbe piacerti anche

    More in SOCIETÀ

    Commenti

    I commenti sono chiusi.